BLOG

BL999 - LA SCUOLA SI FA MEMORIA

LA SCUOLA SI FA MEMORIA

a cura di

prof. Umberto Cardinale - prof.ssa Silvana Napolitano

 

 21 Settembre del 1990, veniva assassinato dalla mafia il giudice Rosario Livatino.
A trent’anni dalla sua morte, l’Istituto Statale di Studi Superiori di San Giovanni a Teduccio, a Lui intitolato, lo ricorda come fulgido esempio di impegno e dedizione nella lotta contro la mafia, affinchè il Suo sacrificio sia d’insegnamento alle nostre giovani generazioni. Il giudice che ha dato la sua vita in nome della  libertà, della legalità e della moralità di tutto il Paese. La Scuola è in totale sintonia con il suo messaggio etico e pedagogico. "Tutti gli individui che appartengono al genere umano sono diversi tra loro. Solo in una cosa sono completamente concordi, e questa è il loro fine ultimo, la perfezione. La perfezione è determinata soltanto in un unico modo; essa è sempre perfettamente uguale a se medesima. Qualora tutti gli uomini potessero diventare perfetti, qualora potessero raggiungere il loro sommo ed ultimo fine, allora sarebbero tutti perfettamente uguali. Essi sarebbero un Uno, un unico soggetto". Fichte, "La missione del dotto".

"Vivere veramente significa pensare veramente e conoscere la verità". Fichte, "Introduzione alla vita beata".

"Quando moriremo, nessuno ci verrà a chiedere quanto siamo stati credenti, ma credibili". Rosario Livatino.

livatino

 

Alcuni link utili per approfondire

http://www.livatino.it/index.html

https://www.centrostudilivatino.it/

http://www.diocesiag.it/rosario-livatino/

 

torna all'inizio del contenuto